MANNOSIO UTILE ALLA CISTITE

//MANNOSIO UTILE ALLA CISTITE

La cistite è un’infiammazione della mucosa vescicale, sostenuta – il più delle volte – da batteri, in particolare da l’Escherichia Coli, che si stima essere responsabile dell’85% delle infezioni ambulatoriali e del 50% di quelle ospedaliere. Osservato al microscopio, questo batterio presenta sulla sua superficie delle appendici filamentose (fimbrie o pili), funzionalmente paragonabili a tentacoli grazie alle quali possono aderire alle cellule epiteliali e colonizzare i tessuti.

La proteina di Tamm-Horsfall (uromodulina) è una glicoproteina contenente mannosio prodotta dal rene ed escreta in grandi quantità nelle urine; alcuni batteri si legano avidamente ad essa e ciò previene la colonizzazione del tratto urinario da parte degli stessi.Il mannosio viene escreto prevalentemente attraverso le urine e si lega avidamente ai pili batterici, impendendone l’attecchimento alla mucosa vescicale rappresentando un ottimo rimedio contro la cistite. Non a caso, le proprietà antiadesive del mirtillo rosso americano (Vaccinium macrocarpon utile rimedio naturale contro la cistite) vengono spesso ricondotte alla generosa presenza di mannosio.

Il Mannosio entra anche nella composizione di probiotici favorendo l’istaurarsi di una flora intestinale amica, a discapito di quella patogena, l’integrazione di mannosio potrebbe risultare ulteriormente benefica nella prevenzione della cistite, che in molti casi sappiamo essere causata proprio dalla colonizzazione vescicale di batteri fecali (come appunto l’Escherichia Coli).

Mannosio nella dieta, effetti collaterali e dosaggi impiegati nella lotta contro la cistite

Il mannosio rientra nella dieta in quantità limitate; lo troviamo in piccole concentrazioni nella frutta (pere, mele, arance…) come monosaccaride libero, e nelle glicoproteine alimentari in forma complessata.

Oggi esistono in commercio numerosi integratori a base di d-mannosio consigliati sia nella prevenzione che nella cura della cistite. I dosaggi di mannosio normalmente suggeriti nel trattamento della cistite variano da uno a 2,5 grammi al giorno da assumersi possibilmente insieme a generose quantità di acqua per sfruttare l’effetto dilavante della stessa.Possibili effetti collaterali si possono osservare raramente a livello gastro-intestinale (flatulenza, diarrea, meteorismo) e renale (controindicato in caso di malattie del rene).

By |2018-05-30T08:31:06+00:00Maggio 30th, 2018|Categories: SALUTE|Tags: , , , |0 Commenti

About the Author:

Scrivi un commento